Protesta

Protesta animalista shock: ragazza seviziata in vetrina per dieci ore

protesta lush

Seviziata e umiliata per dieci ore in vetrina. Succede a Londra, in un negozio della catena Lush dove la 24enne Jacqueline Traide ha acconsentito a sottoporsi a una lunghissima sequenza di test di norma effettuati sugli animali nel campo della cosmesi. Una dimostrazione terribile con cui il negozio Lush, specializzati nella vendita di prodotti non testati sugli animali, ha voluto mostrare cosa accade agli animali che vengono vivisezionati e sottoposti ai test nell’ambito della cosmesi. Cos√¨ per ore la giovane, vestita di una tuta color carne √® stata protagonista di vere torture davanti agli sguardi inorriditi dei passanti.

Leggi l'articolo

Giorgio Napolitano interviene sulla Tav: “Basta Violenze” [VIDEO]

No Tav Austostrada Polizia

Nelle discussioni sulla Tav interviene anche il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, con l’intenzione di dire una parola definitiva. Il capo dello Stato ha ribadito che tutti hanno il diritto di esprimere il loro dissenso per le decisioni prese, ma che il tutto va fatto entro i limiti della legalit√† e senza alcun tipo di violenza. Intanto dal Cto di Torino arrivano buone notizie per la salute di Luca Abb√†.

Leggi l'articolo

Dipende da noi, il manifesto per una nuova politica di Libertà e Giustizia

dipende da noi leg

Una svolta per una nuova politica che “Dipende da noi“. Con questo titolo Libert√† e Giustizia, l’associazione di cultura politica presieduta da Sandra Bonsanti che festeggia dieci anni di attivit√†, lancia una nuova iniziativa. Il manifesto √® pubblicato sul sito di LeG e sono gi√† tanti e noti i firmatari. Redatto dal costituzionalista Gustavo Zagrebelsky, ha gi√† visto la firma di Roberto Benigni, Nicoletta Braschi, Claudio Magris, Roberto Saviano, Sabina Guzzanti, Gad Lerner e Concita De Gregorio tra gli altri, solo per citare i pi√Ļ noti a tutti. Alla base di tutto un appello al cambiamento della politica, ora in mano ai “tecnici”: uno svilimento necessario per riparare ai danni fatti in precedenza, ma che, in congiuntura con la crisi economica, rischia di spegnere la democrazia e di diventare “da medicina un veleno“.

Leggi l'articolo

Monza, 900 scimmie in arrivo per la vivisezione: animalisti in rivolta

macachi scimmie

Un carico talmente grosso da dividerlo in pi√Ļ spedizioni, la prima da 150, la seconda da 750 attese nelle prossime ore. √ą quello che √® atteso a Correzzana, piccolo paese in provincia di Monza, dove ha sede un laboratorio della Harlan, multinazionale della vivisezione, e dove arriveranno 900 scimmie dalla Cina. Una spedizione troppo grande per non passare inosservata e che ha scatenato le proteste degli animalisti davanti alla sede della societ√†, specializzata in vivisezione e sperimentazione per conto terzi.

Leggi l'articolo

Operai della Sigma Tau fermano il pullman della Roma, Totti parla con loro

totti sigma tau

Le proteste dei lavoratori della Sigma Tau arrivano anche al mondo del calcio. Dopo i blocchi e gli scioperi per evitare il licenziamento da parte del colosso farmaceutico, la protesta arriva a Trigoria, davanti ai cancelli da dove il pullman della Roma era in partenza per l’Olimpico in vista della sfida domenicale, fermando i giallorossi per chiedere il loro sostegno. A scendere dal bus √® stato Francesco Totti che ha parlato con gli operai incassando applausi dai manifestanti.

Leggi l'articolo

Mosca in rivolta: centomila in piazza per chiedere nuove elezioni

proteste mosca2

Mosca √® in rivolta. Centomila persone si sono riversate sulla via Sakharov per chiedere nuove elezioni dopo le accuse di brogli per la tornata elettorale dello scorso 4 dicembre. La protesta √® partita da Facebook dove 47mila utenti avevano aderito alla pagina, ma per le vie della capitale russa ne sono arrivare pi√Ļ del doppio. Molte le personalit√† che stanno intervenendo dal palco tra cui il blogger Alexei Navalny e Mikhail Gorbaciov.

Leggi l'articolo

Choc in Egitto, la ragazza picchiata dai militari in piazza Tahrir. Il video

Egitto sotto choc per le immagini della ragazza picchiata dai militari in piazza Tahrir. Calci, pugni e manganellate per la manifestante da parte della polizia finché la giovane rimane a terra, incosciente, e viene trascinata via semisvestita. Un militare la colpisce con un calcio in pieno petto, poi viene allontanato da un collega che cerca di coprire la ragazza. Il Paese è alle prese con gli scontri tra i manifestanti e i militari da giorni e si registrano morti e feriti. Le violenze sembrano non essere cessate, come dimostra il video, girato con il cellulare e poi caricato su Youtube.

Guarda il video e leggi l'articolo

Time, la persona dell’anno √® “The Protester”

Le foto della persona dell'anno per il Time, The Protester

Il Time ha scelto la persona dell’anno. Non un singolo, uomo o donna, ma un simbolo, The Protester, il contestatore. Tutti i giovani che hanno dato il via alle rivoluzione arabe, dalla Tunisia, all’Egitto, uomini e donne che hanno lottato per rovesciare regimi dittatoriali come in Libia, o per cambiare un sistema di cui sono vittime con Occupy Wall Street. Il contestatore ha cambiato il mondo, simbolo di tutte le proteste che hanno “avviato un’ondata globale di dissenso“. Cos√¨ in copertina pi√Ļ che un uomo, un simbolo che ha radici lontane, negli anni Sessanta, fino ai giorni nostri quando le piazze di tutto il mondo sono diventate il nuovo palcoscenico della lotta politica.

  • The Protester, la persona dell'anno per Time
  • The Protester, la persona dell'anno per Time
  • The Protester, la persona dell'anno per Time
Guarda le foto e leggi l'articolo

La Rai nel giorno della lotta all’Aids: “Non dite profilattico”

Cavallo Rai

Parlare s√¨ di prevenzione, ma non citare mai la parola “profilattico“. Cos√¨ recita una mail interna alla Rai, spedita a conduttori e redattori interni e in particolare di Radio 1, nella giornata mondiale per la lotta all’Aids, svoltasi ieri. Sembra incredibile, ma nel 2011 ci sono ancora parole che non si possono pronunciare, dei tab√Ļ che non cadono neanche in occasione di una giornata cos√¨ importante. La mail, firmata Laura De Pasquale, funzionaria della tv di Stato, chiarisce di non usare la parola per rispettare le indicazioni del ministero della Salute, ora retto da Renato Balduzzi. Tutti ligi al dovere, almeno in Rai, mentre per le strade di Roma varie associazioni srotolavano un enorme profilattico da quattro metri.

Leggi l'articolo

Da facebook chiedono le dimissioni dell’assessore, lui si iscrive al gruppo

facebook generica firenze

Un pizzico di autoironia per stemperare la tensione. Deve aver pensato questo Massimo Mattei, assessore del comune di Firenze, quando si √® iscritto al gruppo su facebook nato per chiedere le sue dimissioni. Mattei, assessore con deleghe alla mobilit√†, manutenzioni e decoro, √® finito nell’occhio del ciclone della protesta dei commercianti e artigiani. In base al regolamento in vigore dall’1 dicembre tutti gli artigiani del centro storico dovranno pagare 30 euro per avere il permesso di entrare nella ztl. Da qui la decisione di creare il gruppo che non ha scosso molto l’assessore, tanto da aver anche invitato gli amici a ‘iscriversi in massa’.

Leggi l'articolo

Nickelback vs USA, la band canadese odiata dal pubblico degli States

nickleback

Vecchi rancori tra potenze americane o semplici divergenze di gusto musicale? Non √® ancora molto chiaro, ma il risultato √® lo stesso: la band canadese Nickelback √® odiata dal pubblico degli Stati Uniti tanto che un blog ha creato un plugin per eliminare da ogni ricerca sul web tutte le informazioni e riferimenti al gruppo. Una vera censura per la rock band capitanata da Chad Kroeger la cui foto su sito di musica nme.com mostra i componenti nascosti da un tratto nero. Non √® tutto: la band sar√† la protagonista della pausa musicale nel match di football a Detroit tra i Lions e i Green Bay Packers nel giorno della festa del Ringraziamento. I tifosi dei Lions hanno per√≤ firmato una petizione dallo slogan molto semplice: “Non li vogliamo“.

Leggi l'articolo

Obama contestato dai manifestanti di Occupy Wall Street. Il video

Il movimento di Occupy Wall Street non risparmia neanche il presidente Barack Obama, protagonista delle prime contestazioni da parte degli indignati USA. Obama stava tenendo un comizio in un liceo di Manchester, nel New Hampshire, quando dalla folla √® partito un coro degli indignati. Il presidente ha sorriso e ha ascoltato le voci dei manifestanti, mentre dal pubblico si alzava anche un grido dei sostenitori del presidente. “No, no, va bene“, la reazione di un Obama sorridente che ha poi preso la parola per rispondere ai manifestanti.

Guarda il video e leggi l'articolo

Occupy Wall Street, quando la protesta è un successo di marketing

Occupy Wall Street logo

Una tesi forse azzardata ma che fa riflettere. Secondo l’Herald Tribune, edizione internazionale del New York Times, Occupy Wall Street √® uno degli ultimi successi del marketing, simbolo di quel capitalismo che lo stesso movimento vuole combattere. Altro che movimento spontaneo, altro che indignazione: dietro il successo di OWS ci sarebbe un uso perfetto delle regole basi del marketing. Per dimostrare la sua ipotesi il giornale statunitense analizza alcuni aspetti chiave del movimento come la scelta del nome, facile da usare e da adattare alle diverse realt√†, uno slogan evocativo ed efficace e un logo a cavallo tra passato e futuro.

Leggi l'articolo

Occupy Wall Street: i manifestanti tornano a Zuccotti Park, senza tende

occupy new york liberty plaza

Si torna allo Zuccotti Park, ora ripulito. Dopo lo sgombero effettuato nella notte dalla polizia i manifestanti di Occupy Wall Street si riprendono il parco dove √® nato il movimento degli indignati USA, ma senza tende, coperte e cuscini, sequestrati dalle forze dell’ordine. Il sindaco di NY Michael Bloomberg ha disposto che non si possa ‘occupare’ il parco, ma solo rimanervi in via temporanea. Poche ore prima nelle strade intorno a Liberty Plaza i poliziotti in tenuta antisommossa rimuovevano gli accampamenti. Qualche resistenza, arresti, duri faccia a faccia, ma alla fine i manifestanti si sono spostati tra Canal Street e la Sesta Avenue, in attesa di poter tornare nel parco.

Leggi l'articolo

Primo giorno di scuola: al via il nuovo anno scolastico, tra le proteste

Primo giorno di scuola

Il traffico pi√Ļ intenso rispetto alla settimana scorsa ricorda a tutti, studenti e non, che oggi ricomincia la scuola. Per ben tredici regioni d’Italia riaprono i battenti le elementari, le medie e le superiori, mentre Abruzzo e Toscana riprenderanno marted√¨ e mercoled√¨, Puglia, Sardegna e Sicilia venerd√¨ e Basilicata ed Emilia Romagna addirittura il 19 settembre. Ma gi√† dal primo giorno di scuola quest’anno scolastico 2011-2012 si preannuncia all’insegna delle proteste.

Leggi l'articolo
Seguici