Ecco come muore un italiano: il video shock dell’assassinio di Quattrocchi

Ecco come muore un italiano: il video shock dell’assassinio di Quattrocchi

Fabrizio Quattrocchi

La Procura ieri sera ha autorizzato la diffusione del filmato dell’omicidio Quattrocchi avvenuto nell’aprile del 2004. Il video, diffuso solo parzialmente per la presenza di immagini ,molto cruente, mostra le sequenze in cui l’italiano pronuncia la frase “Vi faccio vedere come muore un italiano‿. E’ stata la redazione del Tg1 a mostrarlo per prima nell’edizione del telegiornale delle 17.

La frase pronunciata da Fabrizio Quattrocchi è stata al centro di numerose polemiche. Polemiche alimentate da coloro che consideravano l’italiano un mercenario. I parenti della vittima distrutti prima dalla morte del parente e poi dalle calunnie intorno al suo nome, possono finalmente saperlo: Quattrocchi è morto con dignità. E le voci che giravano sulla sua morte possono essere considerate false.
Restano solo alcuni misteri: chi sono gli esecutori? Perché parlavano così bene in italiano? E soprattutto: perché Al Jazeera non ha voluto mostrare le immagini come già fatto per altre esecuzioni avvenute in Iraq? Agli inquirenti spetterà un duro lavoro.

214

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mar 10/01/2006 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Lilli 10 gennaio 2006 20:41

Secondo me è un assassinio anomalo…Certo, nn è il primo italiano morto in Iraq – ricordate Enzo Baldoni? – però c’è qualcosa ke nn mi torna dal video parziale trasmesso…E’ troppo strano…

Rispondi Segnala abuso
Nicola 29 ottobre 2009 21:02

possibile che la mamma dei stolti e sempre in cinta ,, e tu ne sei il massimo esempio ..bestia

Segnala abuso
5 dicembre 2006 19:05

sei un mito

Rispondi Segnala abuso
9 gennaio 2007 20:19

in che mondo siamo finiti….

Rispondi Segnala abuso
Onore 20 gennaio 2007 02:12

onore a te caro amico,onore a te grande uomo,onore al tuo spirito,onore al camerata quattrocchi

Rispondi Segnala abuso
Enzucc 24 gennaio 2007 22:13

6 UN GRANDE…NON TI DIMENTICHERò MAI…ANZI NESSUNO TI DIMENTICHERà GRANDE FABRIZIO…!

N.B c’è una canzone fatta a fabrizio dalla guilliver’s band se nn sbaglio dal nome così muore un italiano ( è bellissima )

Rispondi Segnala abuso
Alien 2 11 febbraio 2007 19:18

mi rivolgo a quello s.t.r.o.n.z.e.t.t.o del mio omonimo. In quei giorni i comunisti non erano al governo, scemo.

Rispondi Segnala abuso
Alien 2 11 febbraio 2007 19:20

bè…fabrizio e gli altri tre vermi non erano nè sono affatto grandi, potrebbero essere
paragonati a quattro pezzettini di merduccia puzzolente e fascistina…puah…che schifo…

Rispondi Segnala abuso
Fuckguevara 8 novembre 2007 21:54

fabrizio sei un eroe…un grand’uomo e un soldato d’onore.
morte al comunismo!!!

Rispondi Segnala abuso
Ninfea 13 novembre 2007 22:55

Sei l’orgoglio di noi Italiani.Resterai x sempre nei nostri cuori e il tuo sacrificio non verrà dimenticato. Abbasso il comunismo che rende onore al tuo gesto

Rispondi Segnala abuso
IronBull 5 dicembre 2007 21:56

mi fa vomitare leggere alcuni forum….
ma come ci possono essere tanti vermi in un paese civile che io chiamo pa****.
A chi non piace le frontiere sono aperte e non solo per fare entrare di tutti e tutti anche per chi pensa che il paradiso sia altrove.
Andatevene in Cina. Là starete meglio ma se criticate la vostra nuova casa sappiate che i vostri familiari per riavere il vostroi corpo dovranno pagare le cartucce servite a fucilarvi.
E vediamo se avete tanto coraggio di fare i filosofi.
Ciao Fabrizio Quatrocchi. Sei un eroe per me e tanti altri Italiani (ormai pochi)

Rispondi Segnala abuso
IronBull 5 dicembre 2007 21:59
Italiano 12 febbraio 2009 14:22

quest’uomo non ha chiesto pieta’ .. e’ morto da eroe ..l’unico italiano che ha mostrato i xxx in questi anni

Rispondi Segnala abuso
Sorci Verdi 29 maggio 2009 23:42

UNA VOLTA C’ERA UNA CANZONE CHE DICEVA:”BAGNANDO IL BASCO IN UNA POZZA DI SANGUE ….., IL SACRIFICIO DEI NOSTRI CADUTI è SEGNO DI LOTTA ABILTA’ E DI ONORE”. UN IMMENSO ONORE A COLUI CHE TRAMITE L’ IMMOLAZIONE DELLA PRORPIA VITA PERMETTE AI NOI TUTTI DI DIRE LA LIBERA E PROPRIA OPINIONE. GRAZIE FABRIZIO, GRAZIE A TUTTI QUELLI CHE LO HANNO E CONTNUANO A PERMETTERETUTTO CIò. ONORE A TE.

Rispondi Segnala abuso