Viapro: la pillola dell’amore a base d’erbe e corna di cervo

Viapro: la pillola dell’amore a base d’erbe e corna di cervo
  • Commenti (2568)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Viapro

Il Viagra ormai è storia passata. Se sotto le lenzuola avete qualche problema e non volete assolutamente affidarvi ad un farmaco, ecco che dalla natura, e dall’Inghilterra, arriva un rimedio che promette scintille come il collega farmaceutico. Stiamo parlando del Viapro, una medicina naturale contro la disfunzione erettile. In Inghilterra è già stato messo in vendita da Superdrug e addirittura da Harrods.

Secondo i produttori la caratteristica più importante del Viapro è che è completamente naturale. Al suo interno, infatti, ci sono 22 componenti esotici, come erbette di montagna, ortica, ma anche radice di Maca peruviana (un potente afrodisiaco), shilajit (un minerale) e un aminoacido la cui funzione è quella di stimolare il testosterone e questo ingrediente arriva dalle corna del cervo.

Secondo i test effettuati, il Viapro funziona. E quel che conta, è che non sono stati riscontrati effetti collaterali. E la casa del produttrice del Viagra cosa ne pensa? “Il Viagra è una prescrizione medica per una malattia molto seria mentre in genere questi trattamenti naturali non hanno prove scientifiche a supporto delle loro tesi”. Ma attenzione: anche nel caso del Viapro si sconsiglia l’utilizzo a persone cardiopatiche.

220

Fonte | Corriere

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mar 22/01/2008 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Antonio 12 settembre 2012 22:28

@ Gianni,
intanto benvenuto, premetto che non conosco queste pillole, visto però che le stai sperimentando dacci un tuo parere.

Rispondi Segnala abuso
Scorpio 12 settembre 2012 23:44

ciao Gianni, ho dato un’occhiata al prodotto di cui parli, un integratore vegetale a dir loro naturale per migliorare la performance sessuale, gli ingredienti sono i soliti: muira puama, damiana, ginkgo biloba, taurina e maca, niente di nuovo, a giudicare dalle modalità di assunzione del prodotto (1-2 compresse al giorno preferibilmente a stomaco vuoto) e dalle indicazioni d’uso (i rimedi vegetali possono portare un contributo e un aiuto in modo da migliorare le proprie prestazioni se non ci sono altre cause organiche per le quali è indispensabile il parere del medico.) potrebbe essere realmente un preparato esclusivamente vegetale senza additivi chimici, ma questo potrai dircelo soltanto tu dopo aver assunto la prima dose.. :-) facci sapere!

Rispondi Segnala abuso
Scorpio 12 settembre 2012 23:47

ciao Gianni, ho dato un’occhiata al prodotto di cui parli, un integratore vegetale a dir loro naturale per migliorare la performance ses.suale, gli ingredienti sono i soliti: muira puama, damiana, ginkgo biloba, taurina e maca, niente di nuovo, a giudicare dalle modalità di assunzione del prodotto (1-2 compresse al giorno preferibilmente a stomaco vuoto) e dalle indicazioni d’uso (i rimedi vegetali possono portare un contributo e un aiuto in modo da migliorare le proprie prestazioni se non ci sono altre cause organiche per le quali è indispensabile il parere del medico.) potrebbe essere realmente un preparato esclusivamente vegetale senza additivi chimici, ma questo potrai dircelo soltanto tu dopo aver assunto la prima dose.. :-) facci sapere!

Rispondi Segnala abuso
Raiz 15 settembre 2012 15:13

scusatemi io il viazur ho ordinato da una settimana ma non mi e ancora arrivato anche a voi vi e capitato prometto che a me il corriere non mi trova mai e mi lascia sempre la ricevuta nela buca della posta dopo devo andare a ritirare alla posta

Rispondi Segnala abuso
Scorpio 18 settembre 2012 13:29

Ciao ragazzi! Un altro “integratore 100% naturale” è stato ritirato dal commercio dalla fda americana, stavolta si tratta dell’ ACTRA-Sx 500 della Body Basics Inc. che presenta citrato di sild.enafil ovviamente non dichiarato..
Raiz non ho esperienze dirette circa l’acquisto del viazur (immagino dalla herbal trading), però spesso ci vuole qualche giorno prima che arrivi a destinazione, una settimana di attesa ci potrebbe sicuramente stare.. ma so che qualcuno del forum l’ha ordinato ed è arrivato senza problemi, facci sapere per la nostra classifica! :-)

Rispondi Segnala abuso
Raiz 22 settembre 2012 16:35

ciao scorpion a me il viazur non mi e arivato per niente se per caso a te ti arriva fammi sapere ci mettiamo d accordo la mia email gaetanocarrella@hotmail.it

Segnala abuso
Antonio 18 settembre 2012 22:40

Scorpio è la solita storia, se la pillola funziona già alla prima somministrazione allora sicuramente non è naturale.
Queste ACTRA-Sx 500 non le avevo mai sentite prima di oggi.

Rispondi Segnala abuso
Scorpio 18 settembre 2012 23:16

Ciao Antonio, si questo è solo un altro integratore che si aggiunge alla lunga lista dei contraffatti… li riporto perchè sono iscritto alla newsletter della fda americana neanche io lo conoscevo questo prodotto..

Rispondi Segnala abuso
Antonio 19 settembre 2012 13:14

Scorpio, a scanso di equivoci, le news della fda che qui riporti siano oltremodo gradite.

Segnala abuso
Steno 19 settembre 2012 13:07

ciao a tutti! riguardo integratori , naturali o non ( chi puo’ dirlo??) , avete sicuramente sentito il VIGRX che e’ stato associato a un integratore per aumento dimensione o libido. A parte questo particolare , anni fa , lo avevo provato e mi sinceramente mi sono trovato bene a livello fisico e cmq ci sono dei componenti presenti che favoriscono l’erexione. UNa cosa, x @scorpio, dato che sei piu’ informato..qsto integratore e’ bandito in italia, e se viene messo in commercio , si rischiano multe salate. , pero’ non contiene sidel o altro. . avete news o argomenti a riguardo , ovvio per chi lo conosce.. un saluto ancora steno

Rispondi Segnala abuso
Scorpio 19 settembre 2012 23:37

Grazie Antonio :-)
Ciao Steno, ma ti riferisci al prodotto che reclamizza il sito compravigrx punto it? perchè se fosse quello personalmente non lo conosco, però non capisco perchè non possa essere venduto qui in italia visto che contiene (sulla carta) ingredienti naturali di come ginseng, epimedium, ginkgo, serenoa, muira… comunque se hai ottenuto risultati positivi ben venga! e mi pare che si possa ordinare abbastanza facilmente dal sito che ho citato, dall’Inghilterra mi pare di capire.. solo che ogni volta che leggo di un integratore che fa aumentare le dimensioni del membro vorrei denunciarli per pubblicità ingannevole! ma il bello è che c’è ancora chi ci crede.. e comunque facendo una ricerca in realtà nel VigRx la fda americana ha trovato 140 mg di sild.enafil per tavoletta e nella versione plus di vigrx ha trovato 0,3 mg di silde.nafil e 0,1 mg di tada.lafil per capsula oltre che dei coloranti chimici che possono essere dannosi.. tutti uguali questi integratori :-(

Rispondi Segnala abuso
Antonio 20 settembre 2012 12:57

Ricollegandomi a ciò che scriveva Scorpio volevo aggiungere che a mio avviso non ha senso acquistare questi c.d. integratori “naturali” provenienti per lo più dalla Cina visto che alla fine contengono comunque i soliti principi attivi e non sappiamo quali eccepienti contengano.
Tanto vale acquistare direttamente i farmaci c.d. generici avendo cura di scegliere case farmaceutiche anche indiane ma di una certa affidabilità, il top, potendo sarebbe quello di acquistare i farmaci originali.
Devo dire che non tutti gli andrologi demonizzano i c.d. farmaci generici.
Diverso è il discorso dei naturali veri che normalmente si trovano in farmacia/parafarmacia/erboristeria prodotti qui in Italia o in altri Paesi occidentali. Il loro effetto non sarà eccezionale ma in alcuni casi possono dare un certo contributo.

Segnala abuso
Scorpio 20 settembre 2012 14:44

Parole sante caro Antonio! Un tempo si pensava che anche prodotti naturali potessero avere effetti similari agli inibitori della fosfodiesterasi 5, grazie ad una continua pubblicità ingannevole da parte dei produttori/venditori di questi finti integratori naturali cinesi, ora grazie soprattutto alla fda americana si è scoperto che contengono tutti quanti i principi attivi dei famosi farmaci, spesso in forme chimiche diverse, nuove, che non hanno ottenuto sperimentazioni perchè non destinate alla formulazione farmaceutica quindi dai possibili effetti secondari sconosciuti, per non parlare degli eccipienti sconosciuti aggiunti e dei residui della lavorazione cinese a basso costo che spesso contiene una gran quantità di metalli pesanti… Il problema di fondo è che in un modo o nell’altro queste cineserie funzionano e costano un euro o poco più alla compressa (nella vendita al dettaglio, pensate nella grande distribuzione..) particolare che inevitabilmente spinge ad acquistare questi prodotti quando per ottenere l’equivalente originale farmaceutico italiano si deve spendere una cifra anche 15 volte maggiore! io sono assolutamente a favore dei farmaci cosiddetti generici o meglio equivalenti perchè sono realmente equivalenti ai farmaci di marca (anzi alcuni test di laboratorio hanno riportato una quantità di principio attivo più vicina all’effettiva quantità della prescrizione in alcuni prodotti equivalenti equivalenti, es. diclofenac contro voltaren oppure nimesulide contro aulin per dirne un paio..) con un risparmio di almeno un 30% o a volte più! Certo vanno capite anche le case farmaceutiche che hanno speso svariati milioni di euro o di dollari per la ricerca, la produzione e per le varie fasi della sperimentazione del farmaco ma dopo 20 anni di brevetto credo che ci si siano ricoperti d’oro.. Ora, stando alle ultime dichiarazioni dell’aifa entro l’anno 2013 dovrebbe scadere il brevetto del via.gra, e la teva (che produce generici) ha già pronto l’equivalente per il commercio, però dico dovrebbe perchè la furba pfizer ha iniziato un procedimento giudiziario per far si che il suddetto brevetto rimanga attuale fino al 2019, spero che non venga mai accolto ovviamente!
Diverso ovviamente è il discorso per i parafarmaci.. ma mi sono dilungato anche troppo scusate…

Rispondi Segnala abuso
Scorpio 21 settembre 2012 18:12

Salute ragazzi! nuovo richiamo della FDA: l’integratore “naturale” Mojo Nights della Mojo Health è risultato contenere sia sild.enafil che tada.lafil… a presto!

Rispondi Segnala abuso
Antonio 21 settembre 2012 20:46

Certo che questi sono dei veri criminali, non penso sia salutare assumere sia silde.nafil che tada.lafil contemporaneamente anche se probabilmente a basso dosaggio.
Ragazzi (si fa per dire) attenzione dunque con questi integratori “naturali”.

Segnala abuso
Scorpio 23 settembre 2012 23:52

Beh già il solo fatto che si vendano dei farmaci spacciandoli per integratori naturali è già da criminali a prescindere.. che poi questi farmaci non siano così nocivi salvo alcuni casi particolari è una fortuna altrimenti…

Rispondi Segnala abuso
Antonio 26 settembre 2012 22:06

@ Fix, in riferimento alla discussione di un pò di tempo fa relativa alle esperienze delle farmacie on line visto che la discussione non ha avuto più seguito qui, ti fornisco la mia mail:
maildisupporto@tiscali.it
Ciao

Rispondi Segnala abuso
Scorpio 27 settembre 2012 00:12

Raiz non ti è ancora arrivato niente? mi sembra strana un’attesa così lunga.. hai provato a mandare una email chiedendo spiegazioni? io non l’ho mai ordinato non ti saprei dire, altri su questo “forum” però mi ricordo di si..

Rispondi Segnala abuso
Leonardo altamirano 30 settembre 2012 15:23

ciao a tutti, gia’ in precedenza ho sottolineato gli effetti collaterali di qualke prodotto cinese…nel mio organismo , le pillole HORN ormai fuori commercio, mi hanno procurato forti nausee e disturbi al battito cardiaco , ma ne ho prese nella mia vita per fortuna solo 3…riguardo le red pills, stessa cosa, ma con molti problemi di digestione e di intestino.. le vigorous, ke sono ancora in commeriio nella baia, sono le piu’ leggere e le prendevo 1 anno fa prima di pasare ai generici e agli originali …queste sono un terno a lotto poiche’ lspesso erano in commercio non originali, ma adirittura false senza garanzia..verificato cio’, a me hanno dato sempre l’**** , ma alcuine volte problemi agli occhi e congiuntiviti batteriche.. spero di essere stato utile , riportando i MIEI effetti collaterali…se qucluno vuole condividere i suoi, ne sarei grato. ..essendo erborista, lauerato, e passato da poco i 40, uso saltuariamente i prodotti per **** ora…sono felice perche’ a me serve inanziuttto limitarsi al sesso , e renderlo piu’ piacevole piuttosto ke duraturo…molte volte, sentendo altre persone per lavoro, e quindi condividendo le esperienze, anche cambiare partner e’ una prova di successo per poi capire cosa non va nel prorpio organismo…..ho verificato svariate volte, molti individui che hanno un rapporto con il sesso esclusivamente di prestaizione e frequentano il sesso a pagamento…in uesto caso,servono poche parole di commento.. salve leonardo altamirano

Rispondi Segnala abuso
Scorpio 3 ottobre 2012 20:53

Ciao Leonardo, grazie per avere postato qui le tue impressioni in merito ad alcuni prodotti! sono sicuro che saranno utili a molti. Se posso aggiungere qualche esperienza personale anch’io posso dire di aver provato anche io le vigorous prese sulla baia da sana energia e che non hanno avuto il benchè minimo effetto, ne ricercato ne collaterale, probabilmente era una partita fasulla come dicevi tu, poi ho provato le vmax ed hanno un discreto effetto (infatti si è visto poi essere addizionate con silde.nafil…), diciamo all’incirca una compressa intera ha l’effetto di circa mezza compressa di via.gra.. e zero effetti collaterali, ho provato le loveman, compresse rosse, e credo che contengano più o meno la stessa quantità del medesimo principio attivo, più o meno lo stesso effetto senza effetti collaterali.. ora però uso solo generici farmaceutici o a volte originali..

Rispondi Segnala abuso
FRANCESCO 9 ottobre 2012 22:37

CIAO A TUTTI MA NON CAPISCO TUTTE QUESTE DISCUSSIONI, IO SONO INFERMIERE LAUREATO , QUALCOSA DI MEDICINA HO STUDIATO E MI RITENGO FORTUNATO.. MA VOI CI CREDETE AL FATTO CHE I GENERICI SONO TUTTI BUONI???? ? NON PER PATTEGGIARE PER LE MULTINAZIONALI FARMACEUTICHE, PERO’ I GENERICI , CIRCA IL 70% PER I CONSUETI FARMACI CONTENGONO SOLO IL 60 % DEL PRINCIPIO ATTIVO. FIGURIAMOCI PER I FARMACI D’****!! IL RESTANTE DEI COMPONENTI CONTIENE UNA MATRICE DI COMPOSTI DERIVATI TANTE VOLTE DA CHISSA COSA…
DIFFIDATE. DIFFIDATE,DIFFIDATE. NE VA DELLA VOSTRA S A L U T E

Rispondi Segnala abuso
Scorpio 11 ottobre 2012 17:50

Ciao Francesco, credo che tu non sia molto ben informato al riguardo.. ti riporto le note salienti del documento dell’agenzia italiana del farmaco riguardo i farmaci equivalenti:

CHE COS’È UN FARMACO EQUIVALENTE (O GENERICO) ?
Un farmaco equivalente è una copia del suo farmaco di riferimento (farmaco “di
marca” o “griffato”) presente sul mercato già da molti anni e il cui brevetto sia scaduto.
Infatti, un farmaco equivalente (o generico) non può essere messo in commercio se il
brevetto del medicinale di marca è ancora valido.
Il decreto legislativo 24 aprile 2006, n. 219 definisce il medicinale generico come “un
medicinale che ha la stessa composizione qualitativa e quantitativa di sostanze
attive e la stessa forma farmaceutica del medicinale di riferimento nonché una
bioequivalenza con il medicinale di riferimento dimostrata da studi appropriati di
biodisponibilità”.

QUALI SONO I REQUISITI DI UN FARMACO EQUIVALENTE?
Un farmaco equivalente deve:
- avere lo stesso principio attivo, ossia la sostanza responsabile del suo effetto
farmacologico (terapeutico);
-il principio attivo non deve essere protetto da brevetto;
- avere la stessa forma farmaceutica e via di somministrazione (per es. compresse,
capsule, soluzione iniettabile etc.);
- avere lo stesso dosaggio unitario;
- essere bioequivalente al medicinale di riferimento;
- avere un costo di almeno il 20% inferiore rispetto al corrispondente medicinale di
riferimento.

UN FARMACO EQUIVALENTE È MENO SICURO DI UNO DI MARCA?
Un medicinale equivalente per poter ottenere l’Autorizzazione all’Immissione in
Commercio deve presentare gli stessi requisiti di qualità del medicinale originatore ed è
pertanto sottoposto agli stessi test condotti sui medicinali di riferimento. La qualità di un
farmaco è ottenuta mediante un insieme di procedure previste dalla legge comunitaria
(Good Manufacture Practice, GMP) e messe in atto dal fabbricante prima, durante e dopo
la produzione del farmaco stesso.
Inoltre è necessario dimostrare che le sostanze di cui è composto, e in particolare il
principio attivo, non siano dannose alle dosi che saranno impiegate nella pratica clinica.
Il dossier per l’autorizzazione di un nuovo medicinale dovrà contenere tutta una serie di
sperimentazioni e studi condotti sugli animali al fine di accertare della sicurezza dei
principi attivi. D’altra parte, queste prove hanno un senso se la sostanza attiva è nuova e
non ancora testata sull’uomo, ma sono da considerare superflue una volta che la
sostanza stessa sia ben conosciuta ed il suo uso clinico consolidato da numerosi anni di
commercializzazione.

CHE COSA SONO GLI ECCIPIENTI E COME MAI POSSONO ESSERE DIVERSI
NELLA FORMULAZIONE DEI FARMACI EQUIVALENTI?
Gli eccipienti sono sostanze inerti e non hanno proprietà terapeutiche, la loro funzione è
quella di rendere somministrabile un principio attivo, la componente del farmaco che
svolge azione terapeutica.
Ciononostante un certo numero di eccipienti possono avere rilevanza per la sicurezza di
un medicinale. Per esempio farmaci contenenti saccarosio devono essere somministrati
con attenzione ai pazienti diabetici. Altri eccipienti, come i parabeni, possono
determinare reazioni allergiche ed è noto che i farmaci contenenti lattosio non sono
indicati in soggetti intolleranti a questa sostanza. Per tale motivo i foglietti illustrativi dei medicinali riportano sempre specifiche avvertenze per determinati eccipienti, in
ottemperanza ad un’apposita linea guida predisposta dalla Comunità europea.
La normativa prevede che un farmaco equivalente possa contenere eccipienti diversi da
quelli del farmaco “di marca”, l’importante è che il medicinale ottenuto sia
bioequivalente rispetto all’originale.

Però ti consiglio di leggere la versione integrale pubblicata sul sito dell’aifa

Rispondi Segnala abuso
Antonio 11 ottobre 2012 22:36

Scorpio non metto assolutamente in discussione la bontà del farmaco equivalente (o cd generico) approvato e commercializzato in maniera legale in Italia, il problema effettivamente si pone per i farmaci proerettivi che vengono in maniera più o meno lecita dall’India o dai paesi dell’est europa, quelli prodotti in Cina non li prendo neanche in considerazione.
Però rispetto a Francesco sono più ottimista, perchè avendoli provati posso testimoniare sulla loro efficacia in molti casi del tutto equivalente agli originali.
Certo qualche dubbio sugli eccipienti, sul sistema produttivo e sulla qualità della conservazione mi sovviene, ma non si può avere tutto e, quindi bisogna accettare un certo grado di rischio, e scegliere ovviamente case farmaceutiche più affidabili.

Segnala abuso
Scorpio 11 ottobre 2012 23:25

Ciao Antonio, concordo con il tuo punto di vista, ma in questo caso non stiamo parlando di “farmaci equivalenti”, bensì di “farmaci contraffatti!” il che è tutta un’altra questione, se i prodotti di cui si parla sono si stranieri, provenienti da altre nazioni come ad esempio India, Egitto o altro, ma farmaceutici, allora il problema non sussiste, in quanto nonostante possano sussistere delle leggi leggermente meno restrittive delle nostre riguardo gli standard di qualità, sono comunque delle preparazioni che devono necessariamente contenere quanto dichiarato in etichetta, un altro discorso è infine per le “cineserie” che spacciano prodotti naturali quando in realtà contengono formulazioni chimiche derivati dai 3 principi attivi conosciuti che non solo non sono state sperimentate prima della commercializzazione, ma che potrebbero contenere residui tossici di metalli pesanti derivati della lavorazione cinese a basso costo. Io continuo a preferire i generici farmaceutici, stessa resa degli originali ad un terzo del costo!

Rispondi Segnala abuso
Antonio 12 ottobre 2012 20:21

Ciao Scorpio, la pensiamo su molti punti del discorso in maniera tutto sommato identica.
Per altri divergiamo leggermente. Per semplicità, togliamo dal discorso sia le cineserie sia i farmaci contraffatti, perchè entrambi non offrono alcuna garanzia e, su questo conveniamo entrambi.
Lo stesso dicasi per i farmaci equivalenti che trovo siano del tutto simili agli originali o di marca, e anche su questo conveniamo.
Per quanto riguarda i farmaci prodotti in alcuni Paesi tipo l’India, Europa dell’est ecc. bisogna vedere il loro standard di qualità, ma soprattutto valutare tutte le fasi della consegna che per ovvi motivi non avvengono in maniera legalizzata.
Devo però aggiungere, peraltro come ho già scritto anche in precedenza, che io acquisto regolarmente questi farmaci indiani e fino ad ora mi sono sempre trovato bene. Non ho mai acquistato cineserie e mai lo farò in futuro.

Segnala abuso
Scorpio 12 ottobre 2012 23:37

Ciao Antonio, per quanto riguarda i farmaci originali farmaceutici prodotti in paesi esteri, ad esempio l’India, non ho nulla da eccepire, l’India ad esempio possiede stabilimenti farmaceutici all’avanguardia, sia nella ricerca, che nella tecnologia nonchè nella qualità dei prodotti! come tu stesso affermi e come io ribadisco! avete mai provato ad esempio il tada.cip della cip.la? o non so il v-gra della aristo.pharma? Hanno una qualità ed un effetto terapeutico identico (se non migliore) dei nostri farmaci acquistati in farmacia, solo che hanno un prezzo nettamente inferiore! (magari lasciamo stare le considerazioni sui metodi che in India vengono utilizzati per la sperimentazione delle nuove molecole in studio a scapito della povera gente che è meglio…), comunque i loro prodotti non hanno nulla da invidiare a quelli degli altri paesi! Forse non lo sanno in molti ma alcune tra le più note case farmaceutiche nel nostro pese, esempio l’Astrazeneca, o la Sanofi Aventis, sono indiane…! o che la quasi totalità dei farmaci anti hiv proviene dall’India! Con me sfondi una porta aperta… Io utilizzo farmaci sia originali che generici di diversa provenienza, India, Germania, Spagna, Egitto e non ho mai notato alcuna differenza con i nostri originali farmaceutici, ne come effetti terapeutici ne collaterali, solo un enorme risparmio…

Rispondi Segnala abuso
Antonio 13 ottobre 2012 09:22

Ciao Scorpio, mi fa piacere apprendere che le case farmaceutiche indiane abbiano degli standard di qualità sovrapponibili a quelli occidentali, onestamente non lo sapevo, anche se come ho già più volte scritto mi sono sempre trovato molto bene con questi prodotti.
Peraltro ho sempre e solo acquistato farmaci di provenienza indiana, nella fattispecie vi-dalista della CENTURION LABORATORIES e me-galis della Macleods Pharmaceuticals Limited.
Su uno dei siti on line cui faccio gli acquisti, il me-galis me lo fa pagare addirittura qualcosina in più del ta.dacip della CIPLA.
Anche se non ho mai utilizzato il ta-dacip ho letto moltissime recensioni più che positive.

Segnala abuso
Scorpio 13 ottobre 2012 10:49

Ciao Antonio, ebbene si, l’India viene considerata tra i paesi più all’avanguardia nell’indus**** farmaceutica, ma non solo ad esempio anche nell’informatica! Si mi ricordo che avevi provato il Vida.lista e ti eri trovato molto bene, come io mi sono trovato ottimamente con il Tada.cip!
Ho letto nel tempo diverse ricerche dei ministeri della salute, non solo italiano, ma anche americano, tedesco e inglese, che mettono in guardia il consumatore prevalentemente riguardo prodotti provenienti dalla Cina, che la maggior parte delle volte sono generici non autorizzati, prodotti senza controlli di qualità ufficiali. Questi non sono considerati in maniera molto diversa dai farmaci contraffatti, dato che dal punto di vista regolatorio sono entrambi da vedere come un rischio per il paziente, a causa per esempio degli effetti collaterali non valutati a breve e lungo termine. I “generici non autorizzati” sono prodotti con ingredienti attivi differenti da quelli dei farmaci registrati, per tipologia o per via sintetica di ottenimento dell’ingrediente, di conseguenza c’è possibilità che impurezze non considerate, legate alla via sintetica utilizzata o al basso livello di qualità della produzione, risultino dannose per la salute.
Anche se ormai non credo ci sia più altro da dire riguardo le “cineserie!” :-)

Rispondi Segnala abuso
Scorpio 15 ottobre 2012 19:06

Salve ragazzi, news riguardo ai sequestri doganali di farmaci:

Comunicato Stampa
30.000 farmaci illegali sequestrati in Italia durante l’operazione Pangea V
Centinaia le spedizioni contenenti farmaci in arrivo in Italia risultate irregolari nel
corso dei controlli effettuati nei principali porti e aeroporti
Circa 30.000 unità di farmaci (tra fiale, compresse e capsule) sequestrate nel nostro Paese nel
corso dell’operazione internazionale PANGEA V che si è svolta dal 25 settembre al 2 ottobre nelle
principali sedi doganali (portuali e aeroportuali) italiane grazie all’azione congiunta dell’Agenzia
Italiana del Farmaco, dell’Agenzia Dogane, dei Carabinieri NAS e degli Uffici di Sanità Marittima e
Aerea e di frontiera del Ministero della Salute (USMAF) riuniti nella task force anticontraffazione
Impact Italia.
Nel corso dell’operazione sono state selezionate ed ispezionate, sulla base dei profili di rischio,
oltre 1.600 spedizioni dirette in Italia che hanno portato al sequestro di 30.000 unità di farmaci
(compresse, fiale, capsule) o di prodotti che vantano attività farmacologica, dichiarati o occultati
all’interno dei plichi e buste postali. I campioni prelevati sono stati inviati all’Istituto Superiore di
Sanità, membro di IMPACT Italia, per gli accertamenti analitici.
Anche quest’anno i risultati, come del resto già riscontrato negli anni precedenti, hanno
confermato l’esistenza di una significativa richiesta attraverso il web di farmaci per il trattamento
delle disfunzioni sessuali maschili, di farmaci anoressizzanti e ad azione anabolizzante.
Particolarmente significativo, a seguito dei controlli effettuati, l’incremento di sequestri relativi a
prodotti destinati ad incrementare le performances,vietati in manifestazioni sportive, che
pongono a rischio la salute per i possibili effetti collaterali legati ad un loro uso indiscriminato.
A conferma del maggior ricorso alla rete Internet per l’approvvigionamento di queste sostanze,
nella prima parte del 2012 presso aree doganali nazionali è stato bloccato un numero rilevante di
spedizioni contenenti plichi, contrassegnati da indicazioni fuorvianti, che occultavano all’interno
fiale, ampolle e compresse di medicinali ed altri prodotti dopanti.
L’operazione internazionale Pangea V, che ha coinvolto circa cento Paesi con lo scopo di
contrastare il fenomeno della diffusione dei farmaci falsi, pubblicizzati e venduti in larga parte
attraverso siti web illegali, si è svolta, a livello internazionale, sotto il coordinamento di INTERPOL,
IMPACT (la task-force anticontraffazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità) e World
Customs Organization (Organizzazione Mondiale delleDogane).

Rispondi Segnala abuso
Antonio 16 ottobre 2012 15:51

Oggi mi è pervenuto un pacchetto di n. 30 + 2 pillole di tadalafil (cika-lis della Samok Overseas) da 20 mg. ordinato una decina di giorni fà dal solito top-liss-com.
Io mi aspettavo le vid-alista anche se a dire il vero la farmacia non specifica il prodotto, però di solito mi mandano appunto le vid-alista.
Qualcuno conosce queste cik-alis?
La confezione è il classico blister e sembrano ben confezionate, ma questa casa farmaceutica (che presumo indiana) non l’ho mai sentita prima.
Mah speriamo bene.

Segnala abuso
Scorpio 16 ottobre 2012 23:19

Ciao Antonio, la Samok Overseas non la conoscevo, ma facendo una ricerca pare sia un’ indus**** farmaceutica indiana piuttosto quotata in tutto il mondo quindi starei tranquillo fossi in te, poi solo tu ci potrai dare una conferma! attendiamo! :-)

Rispondi Segnala abuso
Antonio 17 ottobre 2012 14:49

Effettivamente la confezione si presenta bene (blister da 10) , le pillole hanno sovraimpresso anche il dosaggio come le cia-lis della Lilly, circostanza questa che non ho mai riscontrato sugli altri farmaci proerettivi cd. generici.
Prenderò una mezza pasticca tra poche ore, se non vedrete più miei messaggi in futuro, sarà sicuramente colpa di queste pasticche, ah ah ah.

Segnala abuso
Steno 20 ottobre 2012 12:16

ciao ! qualcuno di voi ha provato le caspule AMORELO?sono efficaci…assomigliano un po alle vecchie horn?.dela ultimate erbal.-.grazie a chimi risponde

Rispondi Segnala abuso
Scorpio 20 ottobre 2012 16:16

Ciao Steno, no personalmente non le ho provate le amorelo, però a giudicare dai prodotti che vende la ultimate herbal (tipo viapro che è stato scoperto contenere un derivato del sild.enafil) penso che sia il solito prodotto spacciato per 100% naturale e poi invece contenente una delle solite molecole… anche le modalità d’uso me lo fanno pensare: Prendere 1 ora prima del rapporto con un bicchiere d’acqua preferibilmente a stomaco vuoto. Non assumere più di 1 capsula (375g) nell’arco di 24 ore. (proprio come i farmaci per la de… in special modo il silde..) comunque se lo provi facci sapere! :-)
Antonio, tutto ok..?

Rispondi Segnala abuso
Antonio 20 ottobre 2012 23:51

Ciao Scorpio, si tutto bene. Non avevo ancora recensito il prodotto (cikalis) perchè volevo aspettare l’ultimo giorno di cura ( attualmente prendo una compressa da 10 mg. o 1/2 da 20 mg. una ogni 4 giorni), e la cura scade domani, però il prodotto mi sembra ottimo.

PS non sapevo che il viapro era additivato, ho tre compresse da qualche parte, prima o poi le consumerò allora.

Segnala abuso
Scorpio 21 ottobre 2012 02:06

Ciao Antonio, si il viapro è stato scoperto contenere del thio-methi.sosil.denafil dalla fda americana… bene allora aspetto la recensione del cikalis! E anche di sapere come ti trovi con la modalità di assunzione 10 mg ogni 4 giorni, riesci ad essere sempre coperto per 96 ore? perchè diversi studi di farmacocinetica mostrano come il tada.lafil una volta assunto ha un picco plasmatico massimo dopo circa 4 ore, che poi decresce rapidamente con una curva discendente piuttosto ripida, tanto che dopo 24 ore è più che dimezzato, dopo 36 ore è ridotto circa ad un quarto, poi la curva si appiattisce e fa si che dopo le 72 ore non ci sia praticamente più traccia del farmaco in circolo. A quanto pare il massimo effetto si ha tra le 4 e le 24 ore post assunzione..

Rispondi Segnala abuso
Antonio 21 ottobre 2012 10:33

Ciao Scorpio, allora assumo il tadalafil da 10 mg. su prescrizione medica ogni 4 giorni ormai da oltre un mese, cura che dovrò continuare per un altro mesetto circa.
Fino ad ora non ho mai avuto “buchi” sempre tutto ok, ivi comprese l’erezioni mattutine.
C’è da dire che in realtà già prima e di mia iniziativa assumevo una compressa da 10 mg. al bisogno ovvero a seconda del periodo e dello stress da 7-15 giorni circa, anche se in tal caso i “buchi” capitavano in maniera più o meno evidente.
Però nel frattempo ho sistemato alcune cose, tipo il dosaggio del testosterone totale e la salute in generale, ho perso circa 10 kg. e sistemato la cura per l’ipertrofia prostatica.

Segnala abuso
Scorpio 21 ottobre 2012 12:02

Ottimo Antonio, da ciò che scrivi penso che tu sia riuscito a tornare in ottima salute generale, e che quindi adesso i farmaci che assumi per la de siano più che altro un “supporto” (anche a livello psicologico), dati gli ottimi risultati ottenuti nonostante le dosi e le modalità di assunzione! continua così! :-) Quindi anche il cikalis è ok!

Rispondi Segnala abuso
Antonio 21 ottobre 2012 13:58

Grazie Scorpio, oltre ad essere molto preparato in materia sei un ottimo supporto per questo spazio, peccato solo che non sono tanti gli utenti che vi partecipano attivamente.
Comuqnue sia, confermo che il cikalis è ottimo, come peraltro gli altri prodotti già assunti (vidalista e megalis) in precedenza.

Segnala abuso
Scorpio 21 ottobre 2012 23:30

Ciao Antonio, grazie, cerco solo di dare il mio contributo per la nostra “causa comune”, come fai anche tu mettendoci sempre a conoscenza delle tue esperienze, conoscenze e punti di vista e come fanno anche altri utenti del “forum” anche se non così assiduamente magari.. Ne ero sicuro che avrebbe funzionato a dovere il cikalis come gli altri prodotti made in India da te citati, ormai sappiamo che sono una garanzia!

Rispondi Segnala abuso
Francesco 28 ottobre 2012 16:20

Allora sono interessato alle pillole per allungamento del**** t max vorrei conoscaere il parere di qualcuno che l’ha provate e se ha avuto effetti collaterali.
Grazie del cortese riscontro.

Rispondi Segnala abuso
Scorpio 30 ottobre 2012 14:30

Ciao Francesco, ne abbiamo parlato già diverse volte di questo prodotto, purtroppo è solo una pubblicità ingannevole, recentemente ho anche sentito i pareri di alcuni utenti su un altro forum che hanno acquistato il prodotto e ovviamente erano furiosi perchè hanno soltanto perso bei soldi..

Rispondi Segnala abuso
Antonio 30 ottobre 2012 18:52

E’ di questi giorni la notizia secondo la quale l’ossido nitrico (NO) oltre ad intervenire nella fase dell’**** rivesterebbe un importante ausilio anche nella durata della stessa.
A parte che personalmente questa notizia non mi sconvolge tanto in quanto lo davo quasi per scontato, la cosa che mi preoccupa invece è che se questa scoperta è vera i farmaci che stanno studiando presso la Facoltà di Medicina di Napoli (Federico II) ad opera dello staff del prof. Ibimbo, potrebbe rilevarsi del tutto inutile.
Infatti questi farmaci sfruttando il principio attivo dell’idrogeno solforato (H2S insomma il classico odore emesso dalle solfatare) dovrebbero agire anche in assenza di endotelio (assenza di vasi sanguigni) dunque particolarmente utile per alcune patologie come il diabete, sindrome metabolica ecc.
Mah speriamo bene..

Segnala abuso
Er 17 dicembre 2012 19:05

ciao a tutti, finora sto usando le maxi.dus con buoni risultati e pochi effetti collaterali (i soliti del resto); ho sentito parlar bene delle escu.lap della Bal.kan Phar.ma.ceu.ti.cals: secondo voi sono buone come le maxi.dus? Vi sono un paio di siti che le vendono, come fit.ness.farma o new.steroid… sapete se sono siti seri? O ce ne sono di più quotati? Grazie a chi mi risponderà, ciao a tutti

Rispondi Segnala abuso
Antonio 21 dicembre 2012 00:08

Ciao Er, non conosco i prodotti citati, però se fai una ricerca su questo stesso sito troverai delle risposte relative al prodotto escu.lap, acquistato in loco (Moldavia). La farmacia on line onestamente non la conosco però non mi sembra molto affidabile sia perchè non ha neanche un recapito telefonico e poi il prodotto escu-lap loro lo vendono con concentrazione da 10 mg. mentre su sito ufficiale del produttore sembrerebbe essere prodotto solo a concentrazione da 20 mg.
Ho lasciato qualche recensione di alcune farmacie on line a cui mi sono rivolto qualche post più sopra.
PS per Scorpio che fine hai fatto? In ogni caso un caro saluto.

Segnala abuso
Scorpio 21 dicembre 2012 00:33

Allora funziona di nuovo questo sito! ho provato a postare decine di volte senza risultati!
Allora intanto rispondo al caro Filomena.
Primo io non sono portavoce di alcun farmaco!
Secondo non ho mai acquistato farmaci dall’India ne ho mai consigliato nessuno di farlo!
Terzo eri perfettamente a conoscenza dei rischi a cui andavi incontro ordinando illegalmente dei prodotti via internet! e ora ne paghi le conseguenze.. Quarto assumiti la responsabilità delle tue azioni e soprattutto non dare la colpa agli altri per i tuoi errori! Ognuno ha ciò che si merita!

Er, stai mettendo a confronto la solita cineseria (il maxi.dus) con un prodotto originale farmaceutico
a tutti gli effetti (l’escu.lap), io potendo eviterei la prima ipotesi

Antonio! un caro saluto anche a te!

Rispondi Segnala abuso
Leonardo altamirano 25 gennaio 2013 13:53

ciao a tutti..e buon anno. volevo avvisare per mia esperienza da erborista e amante delle ervbe un buon prodotto per la prostata e la disintosiccazione fegato e apparato urinario…capsule della solgar “palma nana” e “fitoprostat”..questi prodotti sono buionissimi e garantiti…i migliori ke abbia visto finora nel mercato…se qlcunoi ne conosce di migliori , posti pure ..e mi informi…buongiorno a tutti

Rispondi Segnala abuso
Antonio 26 gennaio 2013 20:52

@ Leonardo, dalla palma nana se ricordo bene si estrae la serenoa repens comunemente utilizzata (spesso in associazione) agli alfalitici per la cura dell’iperplasia prostatica.

@ Scorpio (e ovviamente per tutti gli altri utenti), volevo chiedere, cosa ne pensi dello studio condotto da un’università coreana e pubblicato sull’ International Journal of Impotence Research, sulla cura della difunzione eretile di grado lieve-medio a base di estratto di ginseg coreano rosso. Dallo studio sembrerebbe che indice (International Index of Erectile Dysfunction) sia passato da 17.17±2.57 a 18.59±5.99 17 dopo 8 settimane di utilizzo di 4 compresse al dì da 350 mg. Non mi sembra moltissimo ma neabcge del tutto trascurabile. Che ne pensi/pensate?

Segnala abuso
Scorpio 27 gennaio 2013 01:33

Ciao Antonio, si la serenoa repens è il nome di una piccola palma che cresce nell’america meridionale, in africa e altre zone.. sembra abbia blande proprietà antiandrogeniche e di inibizione dell’enzima 5 alfa reduttasi responsabile dell’ipertrofia prostatica e dell’alopecia androgenetica… ma…
Il ginseng è stato più volte portato all’attenzione dei media per diversi studi a quanto ne so, la sperimentazione più promettente fu quella del suo utilizzo poco tempo fa per migliorare le capacità cognitive degli anziani con demenza, purtroppo poi smentito. Una certa attività vasodilatatrice gli fu riconosciuta diverso tempo fa ma non abbastanza importante da produrre risultati degni di nota purtroppo.. fu impiegato anche nel trattamento della claudicatio intermittens ma senza risultati, (allora il malato di citrullina ha riscosso evidenze molto più favorevoli a riguardo..), comunque se hai un link allo studio ci do volentieri un’occhiata!

Rispondi Segnala abuso
Antonio 27 gennaio 2013 09:02

Si Scorpio ti allego il link per farti un’idea, tieni conto però che free c’è solo l’abstract:
http://www.nature.com/ijir/journal/vaop/ncurrent/full/ijir201245a.html
La ricerca fatta da un’università koreana sembra molto seria, solo che leggendo il sommario, pare che abbia più efficace per i problemi di e.p. che di d.e.
Ciao.
PS. ho utilizzato la serenoa repens -sotto prescrizione medica- per molti mesi in associazione con un alfalitico, quello che posso dire è che il volume della prostata si è effettivamente ridotto, da notare che non ho mai utilizzato la finasteride. Poi boh …

Segnala abuso
Leonardo altamirano 28 gennaio 2013 13:07

ciao .grazie delle risposte..si ..effettivamente qeullo ke avete postato e’ gia’ di mia conoscenza…solo ke sia on line, ke nelle farmacie/erboristerie , sono presenti tantissimi prodotti a base di palma nana e componenti vari..io ho postato la marca con la quale ho piu’ esperienze positive, perche’ in essa ho fiducia nella concentrazione del principio attivo e degli agglomerati ..riguardo il ginseng, per prima cosa bisogna analizzarlo…e a mio avviso , e’ la radice del ginseng la piu’ ricca di proprieta’..se dopo vogliamo entrare in omeopatia, allora in quel caso, dovremo trovare un ‘azienda ke lo produce e ke abbia un buon prodotto.testato .io , personalmente, lo consiglio poco , specie per problemi di erez poiche’ ha molteplici funzioni ma la primissima e’ quella di aumentare il vigore fisico e mentale , specie dopo prove di sforzo corporee…certo ke un buon “miscuglio ” di erbe mirate e una buona alimetnazione, favoriscono sempre il rapporto sessuale….ma qui bisogna vedere lo stile di vita, quali sono gli organi che sono sottosforzo,.-…il discorso sarebbe lunghissimo……ciao leonardo altamirano

Rispondi Segnala abuso
Scorpio 29 gennaio 2013 00:42

Ciao Antonio, ciao Leonardo, ho dato un’occhiata all’articolo che hai gentilmente postato, in effetti dei risultati a quanto pare ci sono stati anche se il campione su cui è stato effettuato lo studio non è molto ampio, inoltre non sono stati resi noti i fattori causali della d.e. all’interno del campione (almeno se organica o psicogena), ci vorranno sicuramente studi un po’ più approfonditi.. comunque perchè non provare, male non fa :-) poi il quantitativo utilizzato non è nemmeno così elevato! (poi in effetti sapevo anche io che le proprietà fossero contenute per lo più nella radice, mentre per questo studio hanno utilizzato le bacche.. mah..) e comunque anticamente i cinesi attribuivano a questa radice prorietà eccezionali e la utilizzavano per una moltitudine di patologie, ora la medicina moderna le attribuisce più che altro una azione stimolante sull’attività cardiaca e corteccia cerebrale..
Mi dai anche buone notizie sulla serenoa a quanto pare! se il volume prostatico si è ridotto di sicuro è dovuto anche a quello, gli alfa bloccanti non hanno una grande influenza sulle dimensioni della ghiandola, più che altro provocano un miorilassamento vescicale, la finasteride se possibile è meglio evitarla a causa degli effetti collaterali

Rispondi Segnala abuso
Scorpio 29 gennaio 2013 13:14

Salve ragazzi, vi riporto solo alcune news del nuovo anno riguardo altre cineserie che la fda americana e canadese hanno scoperto contenere i soliti additivi non dichiarati e non solo…! :-)
Super Power, contenete sil.denafil
Libigrow, Libirgow XXX, Blue Diamond, Blue Diamond Platinum, Mojo Nights, Mojo Nights Supreme e Casanova contengono Sulfo.ailde.nafil e Thio.aild.enafil (i soliti derivati..)
ExtenZe Max Strength Gelcaps, ExtenZe Original Tablets e ExtenZe Natural Female Tablets contengono: Pregne.nolone, DHEA, Yoh.imbe
ExtenZe Big Cherry Flavour Liquid contiene Yoh.imbe
Z-Rock contiene silde.nafil e hydrox.ythi.ohom.osild.enafil
Extra Power powder sachets contiene amino.tada.lafil
Rock Hard for Men tablets e Ultra Men for Men tablets contengono tad.alafil and glibe.ncla.mide ( un ipoglicemizzante orale, da non credere assassini..!!)
MMC Maxman IV Ere.ction Enh.ancer contiene Sild.enafil
Spider Se.x contiene pseudo.vard.enafil
Toha contiene hyd.roxy.homo.sild.enafil e ami.nota.dal.afil
Dong Qing San Bian Li contiene Sild.enafil

No comment ragazzi…

Rispondi Segnala abuso
Antonio 29 gennaio 2013 13:59

Ottimo lavoro Scorpio. Questi prodotti cinesi è dato conoscere a che concentrazione contegono le varie molecole di si.ldenafil, ta.dalafil ecc.?
Spesso anche i medici confondono questi prodotti con quelli farmaceutici provenienti dall’India, nord Est europa ecc. Quando ho avuto modo di spiegare loro che trattasi di farmaci a tutti gli effetti e venduti in farmacia (senza il blocco del brevetto) nei Paesi di produzione, alcuni di loro hanno cambiato opinione.

Segnala abuso
Leonardo altamirano 29 gennaio 2013 19:32

ciao ..il ginseng e’ uguale al vino…anni fa era molto BUONO!! ora non piu”’!!!!!!!!!! e’ un paragone ke prediligo…grazie scorpio della lista delle cineserie..aggiungo i vecchi e gloriosi HORN , vigorous, red pills e viazur alla tua lista…note e analizzate contenenti metalli pesanti , principio attivo silde e tada..e composti non verificati in laboratorio…ora nel web ho visto un prodoto ke lo vendono con il nome di V max 8000 , ma e’ una cinerseria…non controllata per lo piu’..xche’ quei prodotti se fossero controllati avrebbero un altro prezzo..invece le vendono come le caramelle…meditate gente , meditate…il corpo e’ vostro..ben vengano altri post riguardo il prodotto..ciao leonardo altamirano

Rispondi Segnala abuso
Scorpio 30 gennaio 2013 14:32

Ciao Ragazzi,
Intanto qualche nuova news sulle cineserie…
L’Fda americana ha trovato una quantità eccessiva di mercurio nei seguenti prodotti:
(venduti per le patologie più disparate..)
[W.S.] Tian Ma Toutong Wan
Shi Hu Ye Guang Wan (Ye Guang Wan)
Nai Chang Ming Yan Pills (Ming Yan Pills)
[Fung Shing Pai] Tian-Ma Wan
[Tin Bo Tong] Bak Foong Pills
[Sau Hong Tong] Bak Foong Pills
[Whole Deer Brand] Bak Foong Pills
[Double Fish Brand] Bak Foong Pills
[Sin Wo Tong] Bak Foong Pills
[Ching Tak Tong] Pak Foong Pills
[Yan Chai Tong] Reishi Bak Foong Pills
[Fuk Shun Tong] Bak Foong Pills
[Lung Tak Brand] Bak Foong Pills
[Tsin Sau Tong] Bak Foong Pills
[Sai Man Tong] Bak Foong Pills

Le autorità indicano come effetti collaterali derivati da questi prodotti: dolori addominali, anemia, ipo/ipertensione, aborti spontanei, debolezza, deficit di concentrazione, perdita di peso, insonnia, vertigini, danni renali e cerebrali, irritabilità, tremori, perdita di memoria.

Antonio, mi dispiace ma raramente le autorità diffondono informazioni riguardanti le quantità di principio attivo trovato nei finti integratori, anche perchè cambiano anche da un lotto all’altro, mi ricordo però di aver letto una volta (e poi postato qui anche se non lo trovo più) che in un prodotto fossero presenti 1mg di silde e 1mg di tada mentre in un altro addirittura 120mg di silde!
Leonardo, il V-max lo conosco, ne avevamo anche discusso, contiene Sulfo.aidenafil a quanto pare…

Rispondi Segnala abuso
Antonio 6 febbraio 2013 20:18

Ciao a tutti, volevo sapere cosa ne pensate della yohimbina o della yohimbe, nel trattamente della difunzione erettile. Oggi con i farmaci selettivi quali tada.lafil, silde.nafil e varde.nafil, ha più senso ricorrere a questo estratto naturale, non privo di complicanze?

Segnala abuso
Scorpio 7 febbraio 2013 18:51

Ciao Antonio! se ne sente parlare da diverso tempo della yohimbina, un’alfa-antagonista che blocca il segnale inibitorio del rilascio di catecolamine (rimangono in circolo maggiori quantità di adrenalina e noradrenalina), da qui derivano gli effetti lipolitici, ipertensivi e stimolanti dell’afflusso sanguigno soprattutto in zona pelvica a quanto pare.. Negli anni sono stati effettuati diversi studi riguardo la sua efficacia nella cura della de e ci sono stati spesso riscontri positivi, per lo più riguardo la sua associazione con i pde5 inibitori, pare che ne migliori l’effetto. In uno studio la mettono anche alla pari del ginseng panax come le uniche sostanze naturali (ma non nel nostro paese..) che sembra abbiano un qualche effetto positivo sulla de.. concludendo non sarà sicuramente all’altezza dei soliti farmaci, ma forse una mano in più la può dare. Come sempre l’unico modo è provare..

Rispondi Segnala abuso
Antonio 8 febbraio 2013 14:56

Grazie Scorpio, sempre esaustivo.
Intanto ho iniziato una “cura” di ginseng coreano rosso che salvo effetti avversi porterò avanti per un paio di mesi.
Intanto ho prenotato una preparazione gelenica di yohimbine da 5 mg. che prenderò solo dopo il ciclco ginseng.
Mi sono fatto una cultura su questa sostanza, ho trovato opinioni molto differenti, ma nessuna mette in dubbio la sua potenzialità per la cura della d.e., piuttosto bisogna stare attenti con il dosaggio, l’evetuali interazioni con farmaci e sostanze e il tempo della cura.
Poi vi aggiornerò, sia per il ginseng sia per la yohimbina, intanto la compressa di tada.lafil la tengo sempre pronta per l’uso.

Segnala abuso
Antonio 8 febbraio 2013 15:00

Mi scuso per gli innumerevoli errori di battitura/grammaticali.

Rispondi Segnala abuso
Scorpio 8 febbraio 2013 21:12

Ciao Antonio! Apprendo con piacere che hai iniziato la sperimentazione del ginseng panax! Cosa che mi sto apprestando a fare anche io data la sicurezza del prodotto nonchè i bassi costi di acquisto.. devo solo decidere la dose, penso di iniziare intorno al grammo per poi eventualmente aumentare, dato che lo studio che hai proposto indica una quantità di 350mg per quattro somministrazioni giornaliere, d’altronde utilizzare una quantità inferiore non credo porterebbe grandi benefici, tu quanto ne assumi? Inoltre sperimenterai anche la Yohimbina ottimo! Anche qui però, secondo me, avendo trovato almeno una dozzina di studi scientifici discordanti che riportano ognuno una diversa dose giornaliera somministrata bisognerà procedere un po’ per tentativi fino a trovare la giusta quantità, le sperimentazioni che ho trovato riportano dai 6 fino addirittura ai 100mg giornalieri.. inoltre una metà degli studi dimostra effetti favorevoli circa questa terapia, mentre gli esiti dei restanti studi sono abbastanza sconfortanti.. non so se hai notato poi che le sperimentazioni più recenti riguardano delle associazioni, tipo yohimbina più arginina o yohimbina più alcuni pde5 inibitori e sono gli studi più favorevoli. Ho anche alcuni file al riguardo che se ti interessa ti posso mandare in qualche modo! E ovviamente teniamoci aggiornati sugli sviluppi

Rispondi Segnala abuso
Antonio 8 febbraio 2013 22:46

Ciao Scorpio, bene allora sperimentiamo entrambi.
Per quanto riguarda il ginseng, sto utilizzando il ginseng puro pasta molle, due misurini al giorno dentro il latte la mattina.
Yohimbina, ho già prenotato il preparato galenico da 5 mg, martedì lo ritiro, come già detto l’userò dopo la cura ginseng. Da quello che ho letto bisogna stare molto attenti con le dosi, le interazioni anche con alimenti tipo formaggi, vino ecc., e il periodo di utilizzo. Quando sarà, procederò con due capsule da 5 mg al giorno per la I settimana ed eventualmente dalla II-III settimana con tre dosi da 5 mg al dì, il tutto per 4-6 settimane. In realtà, gli studi consultati prevedono anche dosi più consistenti, però considerato che dovrò procedere con il fai da te, voglio mantenersi in una fascia di relativa sicurezza. Pensa che il medico che mi ha prescritto la sostanza (dietro mia specifica richiesta) non sapeva neanche l’esistenza di questo prodotto.
Gli andrologi, oggi come oggi difficilmente ricorrono a questa cura, sul sito http://www.medicitalia.it se fai una ricerca, sono davvero pochi andrologi che nel corso degli anni nei vari consulti fanno riferimento a questa sostanza. In ultimo, in commercio si trovano facilmente prodotti di erboristeria contenente yohimbe (da cui poi si estrae l’yohimbina) da 500 mg., mentre su ebay è possibile trovare addirittura l’estratto di yohimbina, di cui però bisognerebbe fidarsi sul contenuto della confezione.
Teniamoci in contatto.
Ti saluto.

Segnala abuso
Antonio 8 febbraio 2013 23:06

Volevo aggiungere, ti sconsiglio di prendere ginseng nel tardo pomeriggio o peggio la sera, perchè potresti avere problemi di insonnia, cosa che mi pare già di avvertire, probabilmente sto leggermente esagerando con la dose, o meglio forse i due misurini li dovrei riempire di meno.
Per l’yohimbina ti consiglio di non superare i 40 mg. al giorno che già mi pare una dose elevata.

Rispondi Segnala abuso
Antonio 12 febbraio 2013 19:56

@ Scorpio, allora hai iniziato la cura ginseng? Se si quale prodotto utilizzi? Io sto utilizzando il prodotto commercializzato dalla società abc trading srl, Ginseng estratto bianco, però il barattolino sta esaurendosi e continuerò con un prodotto commercializzato dalla stessa ditta ma che si chiama Ginseng estratto alta qualità.
Ciao.

Segnala abuso
Scorpio 13 febbraio 2013 21:10

Ciao Antonio! si ho iniziato anche io a testare il ginseng da qualche giorno, ho fatto qualche ricerca, alla fine sto provando il Ginseng Panax C.A. Meyer, dicono sia la specie più preziosa e iscritta alla farmacopea, mah.. comunque aspettiamo qualche settimana di utilizzo prima di pronunciarci al riguardo.. ne assumo un grammo al dì attualmente ma penso di aumentare anche fino ad 1,5g , tu?
Ciao!

Rispondi Segnala abuso
Antonio 13 febbraio 2013 21:54

Ciao Scorpio, il migliore ai nostri fini dovrebbe essere il ginseng coreano estratto rosso, commercializzato in Italia da diverse azienze, io ho scelto quello importato da abc trading perchè venduto nelle migliori erboristerie e farmacie e, percui presumo di più elevata qualità. Fino ad ora ho utilizzado (sbagliando) il ginseng coreano estratto bianco, però quando finirò il vasetto assumerò l’estratto coreano rosso.
Per quanto riguarda le dosi, è un pò difficile districarsi, il misurino dovrebbe corrispondere ad 1 gr., io ne assumo due misurini e, grosso modo mi trovo, visto che ho iniziato la cura ad inizio febbraio ed il vasetto è quasi finito.
Se devo fare un report, la prima settimana mi sembrava di avere una maggiore vitalità (effetto placebo?), la seconda invece mi sento un pò giù, però è pure vero che a parte degli acciacchi parainfluenzali, sono abbastanza stressato per motivi personali/professionali.
Intanto ieri ho ritirato le capsule di yohimbina da 5 mg, che però non ho ancora assunto.

Segnala abuso
Scorpio 13 febbraio 2013 23:31

Ho fatto qualche ricerca…
Il ginseng coreano, o asiatico, il cosiddetto panax ginseng per intenderci è il ginseng rosso, che poi sarebbe lo stesso ginseng bianco che viene sottoposto ad una lavorazione diversa tramite vapore una volta raccolto e prima di essere essiccato. Da quanto ho capito gli effetti terapeutici derivano prevalentemente dai ginsenosidi contenuti nella radice della pianta, ma a seconda della tipologia di ginseng e quindi del tipo di ginsenosidi contenuti questi effetti differiscono. Per il nostro scopo effettivamente il migliore è il panax ginseng rosso, che pare abbia la maggiore influenza sulle performance sessuali, ma anche quello bianco va bene (differiscono solo per la quantità di ginsenosidi contenuti, non per il tipo), mentre le altre forme di ginseng come il Panax quinquefolius americano, il ginseng siberiano (eleuterococco in realtà..), il Panax pseudoginseng del Nepal ecc.. ecc.. sono più utili per altri obiettivi terapeutici, esempio come tonico, energetico e stimolante delle funzioni cognitive e mnemoniche, oppure come come ergogenico nelle prestazioni sportive, ma soprattutto negli stati di astenia ed esaurimento psicofisico (ho letto uno studio interessante a questo proposito..).
Comunque mi sembra che come quantità tu ne stia assumendo una buona dose, circa due grammi al dì vanno anche ben oltre la quantità utilizzata nello studio da te postato (350mg x 4), se dopo otto settimane a questo regime non noti nessun effetto particolare sarà il caso di lasciar perdere e iniziare con il secondo principio attivo da testare! Lo testerò anche io, forse insieme a qualche grammo di arginina, vediamo.. Comunque la maggior vitalità da te riscontrata sicuramente si pone come uno dei principali effetti terapeutici del ginseng quindi penso che si possa escludere l’effetto placebo, ora passati gli acciacchi stagionali potrai sicuramente valutare meglio la situazione!

Rispondi Segnala abuso
Antonio 14 febbraio 2013 11:08

Ciao Scorpio, l’ultimo tuo post mi sembra un’ottima sintesi e con la quale concordo in pieno.
Problema dosaggio, al di là dello studio dell’università coreana, diciamo che da più parti ho letto consigliare anche 2 gr. al dì, però dal punto di vista pratico trovo abbastanza difficle dosare in maniera giusta un estratto molle, percui vado un pò a occhio.
In ogni caso sarò più preciso quando terminerò il vasettto.

Segnala abuso
Scorpio 13 marzo 2013 22:33

Ciao Antonio, come va con la sperimentazione del ginseng? Io direi di aver ottenuto risultati marginali purtroppo.. e ormai è circa un mese che lo sto provando..penso di interrompere, magari tra un po’ proverò l’altra sperimentazione in programma.. fammi sapere!
Ah c’è un nuovo prodotto “naturale” che è stato scoperto essere addizionato con i soliti derivati, si chiama
Night Bullet, della Green Planet Inc. la fda americana ha trovato tra gli ingredienti sia Sulfo.hydro.xyho.mosi.ldena.fil che Amino.tad.alafil

Rispondi Segnala abuso
Antonio 15 marzo 2013 08:19

Ciao Scorpio,
mah … sembra che il forum non funzioni più con internet explorer,.
Ma torniamo a noi, purtroppo confermo le tue impressioni in riferimento al ginseng, io continuerò a prenderlo fino a fine marzo visto che ho il vasetto già iniziato, ma non mi aspetto alcun beneficio.
Poi passerò alla yohimbina.
Se tu nel frattempo hai iniziato la seconda cura fammi sapere come procede e a che dosaggi la assumi.
Ciao a presto.

Segnala abuso
Scorpio 21 marzo 2013 17:54

Ciao Antonio! per il browser non saprei.. io uso google chrome.
E così anche a te il ginseng non ha portato risultati degni di nota.. lo immaginavo, certi studi lasciano un po’ perplessi in effetti a giudicare dai risultati ottenuti.. comunque certo ormai finisci la confezione che male non fa :-) io non ho ancora iniziato la seconda sperimentazione ma ti metterò al corrente dei dettagli non appena sarà possibile! Ah un altro prodotto “sofisticato” scoperto dalla fda: il Libigrow, contenente alle analisi sia silde che tada..

Rispondi Segnala abuso
Cecco 26 marzo 2013 12:01

Per Leonardo Altamirano – Anch’io sto dalle parti di Venezia: mi interesserebbe sapere dov’è la tua erboristeria.
Se non si può scrivere l’indirizzo, potresti darmi qualche indicazione per arrivarci?

Rispondi Segnala abuso
Th3k1ng 1 aprile 2013 23:08

io mi affido al Cialis la pilloa del week end garantita davvero per 72 ore e devo dirvi che le prestazioi sono molto buone…. s epoi alvostra patner e una porcellona tutto viene amplificato

Rispondi Segnala abuso
Leonard 2 aprile 2013 17:24

Ho fatto arrivare le pillole del horny goat weed (epidemium) della fat2fit nutrition (germania). Ora provo a prenderle sia tipo viagra/levitra (1-2 ora prima) , sia come cura tutti i giorni , poi vi faro’ sapere gli effetti . Qualcuno sa esattamente quanti milligrammi si debbono prendere , sulla confezione c’è scritto 1-3 pasticche al giorno, pari a 200-600 mg si principio attivo . Pero’ le pastiglie dovrebbero essere in totale 1000 mg , in realta’ sono un po’ meno (le ho pesate ).

Segnala abuso
Seeker
Seeker 3 aprile 2013 20:10

Ciao ragazzi, sono tornato a testimoniare la mia esperienza, sperando sia un contributo gradito e utile.

Ho provato 3 pastiglie di Le_v1_tra originale Bayer da 20mg, spezzandole a metà. Su di me hanno avuto questo effetto: durata breve, circa 3-4 ore con **** molto forte a patto di essere ben stimolato. Però assumendo tre quarti di compressa avevo le labbra quasi viola (da vergognarsi a farsi vedere) e mal di testa un po’ forte per circa 20 ore. Fortuna che è quello che dovrebbe avere meno effetti collaterali!!! non lo prenderò mai più…

Di recente ho provato una compressa intera di ci_a_li_s originale Lilly da 10 mg: effetti collaterali praticamente nulli, ho avuto il rapporto sessuale dopo 28 ore dall’assunzione (!) e sentivo che il farmaco in qualche modo mi dava ancora una spinta. Direi che ho trovato la mia strada!

Per risparmiare potrei comprare ci_a_l1_s generico, ma visto che lo uso poco e voglio fare tutto in regola penso che continuerò con quello originale.

Sono in possesso anche di due pastiglie di Vega da 100 (viXaXgra generico) che mi han detto funziona bene, ma a questo punto non so se usarlo vista l’ottima esperienza con il ci_a_li_s e paura di effetti collaterali. Qualcuno l’ha mai usato?

Rispondi Segnala abuso

« Precedente 133 34 35 36 37 Successivo »