Ultime notizie dalla Libia, ora la Nato attacca anche con gli elicotteri inglesi e francesi

Ultime notizie dalla Libia, ora la Nato attacca anche con gli elicotteri inglesi e francesi
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

elicottero apache

Anche gli elicotteri Apache, i Tigre e i Gazelle francesi intervengono nei Raid che la Nato ha disposto sulla Libia. E’ stata proprio l’Alleanza Atlantica ha rendere noto, in un comunicato, l’utilizzo di elicotteri da combattimento in Libia, dove da tempo gli insorti combattono contro le forze rimaste fedeli al Colonnello, aiutati ora anche dalle forze della Nato, Italia compresa. Questa notte, per la prima volta, sui cieli della Libia sono stati compiuti dei raid aerei notturni mediante l’impiego di elicotteri da combattimento, che hanno attaccato veicoli militari e attrezzature ed edifici che si ritiene possano funzionare da appoggio alle forze del Rais.

Elicotteri da combattimento sotto il comando Nato sono stati utilizzati per la prima volta il 4 giugno in azioni militari sulla Libia, nel contesto dell’operazione Protezione unificata“, questo il comunicato della Nato in merito all’impiego di nuovi mezzi nella guerra in Libia: “Tra gli obiettivi colpiti figurano veicoli, equipaggiamenti e forze militari” vicine a Gheddafi. Non si conoscono invece i luoghi dove sono stati compiuti gli attacchi.

Tra i nuovi mezzi che la Nato ha deciso di impiegare per combattere Gheddafi, abbiamo gli Apache britannici, oltre che i Tigre e i Gazelle francesi. Secondo quanto reso noto dal comunicato, gli elicotteri sono più flessibili nell’individuare gli obiettivi da colpire. Questi strumenti continueranno ad essere utilizzati in tutte le occasioni che si riterrà necessario l’impiego di tali mezzi.

Il comunicato stampa, poi, sottolinea quanto sia importante e necessario poter disporre di ogni mezzo atto a mantenere viva la pressione contro le forze rimaste fedeli a Gheddafi, per poter contrastare il suo esercito e dare un sostegno ai ribelli.

339

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Sab 04/06/2011 da in ,

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici