Qtrax: il primo peer to peer per scaricare musica gratis legalmente!

Qtrax: il primo peer to peer per scaricare musica gratis legalmente!
  • Commenti (7)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Qtrax

Scaricare musica da internet attraverso l’ormai noto sistema peer to peer è illegale. Ormai lo sappiamo. Ma il sogno di tutti quelli che lo praticano nonostante la legge lo vieti, finalmente si è arrivato. Qualcuno ci ha pensato, alla fine, a rendere questa pratica legale. Il sogno diventato realtà si chiama Qtrax, il primo peer to peer per fare dei download gratuiti di musica senza il rischio di essere multati pesantemente.

Come funziona? Nel modo più semplice che ci potesse essere. Tu scarichi la musica che ti interessa, senza però che i musicisti e i discografici ci rimettano un soldo. Perchè loro vengono pagati dalla pubblicità presente sul sito. Allan Klepfisz, ideatore di Qtrax, spiega il suo progetto: “Sono stati cinque anni difficili, di lunghe trattative, molti altri che avevano provato a raggiungere questo obbiettivo hanno mollato mentre noi siamo stati testardi e alla fine ci siamo riusciti. Ed è importante che ci siamo riusciti, perché la quantità di musica che viene quotidianamente scaricata illegalmente è cinquanta volte superiore a quella che viaggia attraverso i sistemi a pagamento. Ma la maggior parte del pubblico non vuole scaricare illegalmente, vuole farlo gratis, e noi gli offriamo, finalmente, la possibilità di farlo, senza correre rischi, avendo un sistema tecnicamente molto funzionale, evitando virus o pubblicità intrusiva, offrendo insomma la migliore esperienza possible“.

E le Major cosa ne pensano? La Universal, la Emi, la Sony-Bmg e la Warner sono d’accordo a provare questo sistema. Unico limite: ogni brano, all’interno, ha un drm, per sapere quante volte viene scaricato o ascoltato, in modo da sapere quanto pagare gli autori del pezzo. Ma pare che, in questo caso, per gli utenti non ci siano problemi di sorta. Il problema è che le canzoni non si possono mettere su cd e pare anche che non siano compatibili con l’iPod. E il problema più grande è che non è ancora prevista un’apertura di Qtrax in Italia!

381

Fonte | Repubblica

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Lun 28/01/2008 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Albymilan 28 gennaio 2008 15:23

“a parte che per prendersi l’iPod bisogna essere proprio dei minchioni”

Evitiamo di sputare sentenze, grazie. Io ho ricevuto l’anno scorso in regalo un iPod 4GB del costo di 200€, e non reputo i miei genitori dei minchioni. Tantomeno ti puoi permettere tu.

Rispondi Segnala abuso
Oreore 28 gennaio 2008 18:49

senza scomodare i cinesi,anche un mp3 della Sony sta 25-30 euro rispetto ai 200 di uno stupido i-pod.

Rispondi Segnala abuso
Predator87 28 gennaio 2008 21:34

grande GIO!!! l’Ipod è un lettore mp3 x fighettini viziati!!!!vaff###!!!!una qualsiasi altra marca(nn cinesi ma SONY-PACKARD BELL-PHILIPS) la trova a meno della meta cn la stessa memoria…e poi nn hanno bisogno di software apposito x scaricare la musica!!!

Rispondi Segnala abuso
Gio 29 gennaio 2008 00:07

non per insistere nella crociata anti-iPod ma oltre al programma apposta per caricarsi gli mp3 (perfino la sony che ce l’aveva l’ha tolto) la batteria è unica e non la vendono senza doversi ricomprare l’iPod in blocco! se ti si rovina o con carica-scarica quotidiano (io il lettore lo uso ogni giorno 2 ore minimo) perde capacità e devi fartela sostituire dalla casa… io vado con una ministilo che dura na vita (ricaricabile) e sono a posto per sempre!
non capisco l’utilità dell’iPod: costa di più ma non ha niente di più degli altri “normali” lettori, anzi…
mah… :)
ps. non è ironico: qualcuno che ce l’ha mi spiega perchè se l’è comprato? magari fa/ha qualcosa che io non so… so che non c’entra coll’articolo ma vorrei capire…

Rispondi Segnala abuso
F 29 gennaio 2008 23:11

al di là dei discorsi sull’ i-pod. l’unica cosa che sono riuscito a scaricare dal sito di qtrax è stato un media player! poi se usiamo il mulo non lamentatevi…..

Rispondi Segnala abuso
Francy 31 gennaio 2008 15:46

uh! e che è tutta sta rabbia per chi ha l’ipod?!? a me l’ha regalato il mio rag**** per natale (nano da 8 giga) e mi ci trovo benissimo!vedo film, ascolto musica (con 8 giga di memoria posso mettere dentro TUTTI i miei cd preferiti!) e lo posso tenere anche nel portafoglio per quanto è sottile! il lettore che avevo prima (creative) è durato 2 anni ed è morto all’improvviso. spero che la apple non mi deluda. E CI TENGO A PUNTUALIZZARE CHE NON ASCOLTO MUSICA HOUSE MA METAL. GRAZIE.

Rispondi Segnala abuso
Tif 21 febbraio 2008 23:56

NN credo ci si bisogno di lamentarsi tanto dell’ipod cmq e stato uno dei primi a promuovere la cosa, e per quanto riguarda la musia e i cd originali, n potrai mai avere una qualita sonora al pari. e cmq anche se il cd gli costa 1,50 di materiale, hai idea quanti soldi ci vogliono per registrarlo come apparecchiature, e nn credere che poi vanno tutti a loro, in italia metà vanno in tasse, altri alla siae, e alcuni a discografi e poi all’autore…….. ciao a tutti

Rispondi Segnala abuso