La scienza e i suoi limiti: si può studiare la tenerezza?

La scienza e i suoi limiti: si può studiare la tenerezza?

La scienza, con i suoi studi, le sue ricerche, le sue menti brillanti, ci ha permesso di scoprire molte cose. Ci ha consentito di trovare le cure a numerose malattie, ad esempio attraverso l’invenzione della penicillina, ci ha permesso di scoprire animali estinti, ci ha permesso di studiare il nostro passato attraverso i fossili, ci ha permesso di migliorare la nostra vita di ogni giorno con piccole creazioni rivoluzionarie che ben presto sono diventate d’uso quotidiano e che oggi non riusciremmo più a non usare. Senza la scienza saremmo ancora all’età della pietra. Tuttavia ci sono cose che gli scienziati ancora non possono spiegare. Un esempio? Perché proviamo tenerezza di fronte a certe immagini?

Ammettiamolo: anche i cuori più duri di fronte a fotografie di teneri cuccioli, di animali o di uomo, non riescono a non sorridere un po’ e a non provare nel cuore un senso di leggerezza, di amore verso quella piccola creatura così deliziosa e divertente al tempo stesso. Di fronte ai bambini cicciottelli che magari tentano di fare cose da grandi, di fronte alle immagini di cuccioli intenti a giocare nella natura, magari in pose strane, di fronte a fotografie di piccole creature appena nate non riusciamo a non provare tenerezza.

Voi vi siete mai chiesti perché abbiamo questa reazione? Probabilmente se non siete degli scienziati non vi siete mai posti il problema: è un sentimento come tanti altri, come l’amore, come la simpatia, come l’affetto. Gli scienziati, invece, che amano analizzare tutto, ma proprio tutto, si sono domandati quale sia il meccanismo che scatena la tenerezza.

Il ragazzo del video prova a spiegarci il perché proviamo certe emozioni di fronte a fotografie così toccanti, così tenere per l’appunto, attraverso teorie dell’evoluzione, teorie ambientali e teorie di sopravvivenza, quando in realtà non c’è una spiegazione razionale: ci piacciono e ci fanno spesso commuovere perché l’essere umano è così. Voi cosa ne pensate?

346

Segui Haisentito

Gio 06/09/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici