Massacro in Siria, Russia e Cina pongono il veto all’Onu. USA: “Si rischia la guerra civile”

Massacro in Siria, Russia e Cina pongono il veto all’Onu. USA: “Si rischia la guerra civile”
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

siria homs veto russia cina

Una notte di sangue a Homs, una delle roccaforti della protesta in Siria contro il regime di Assad. Le immagini del massacro hanno fatto il giro del mondo, soprattutto sul web: l’esercito ha bombardato più zone della città con artiglieria e mortai compiendo una vera strage con 260 vittime, ma la tv panaraba al Arabiya parla di 337 vittime e 1.300 feriti. Il regime smentisce, ma le immagini hanno costretto l’Onu e le maggiori potenze mondiali a prendere iniziativa. Il Consiglio dell’Onu però non è riuscito a far passare la risoluzione a causa del veto posto da Russia e Cina, scatenando le reazioni degli altri Stati. Il governo USA parla del rischio di una guerra civile e ha giudicato “disgustoso” il voto dei due paesi.

Le violenze di cui si sta macchiando il regime di Bashar al Assad continuano nel paese, ma il voto di Russia e Cina ha bloccato tutte le iniziative dell’Onu. Il segretario di Stato USA Hilary Clinton punta il dito contro “chi impedisce che il mondo condanni le violenze“, sottolineando come con Mosca non sia stato possibile instaurare un dialogo costruttivo. Il veto corre il rischio di portare a un’escalation della violenza con la possibilità dello scoppio di una guerra civile imminente.

Dura condanna anche dal presidente Barack Obama. “Assad deve fermare la propria campagna contro la sua gente“, scrive Obama in una nota. Il regime ha mostrato un vero “disprezzo per la vita umana e la dignità” e ora deve “lasciare subito e consentire una transizione democratica“.

Molto critica anche l’Italia. Il veto di Russia e Cina è stato definito dal ministro degli Esteri Giulio Terzi una “pessima notizia“. In una nota la Farnesina auspica un immediato intervento della comunità internazionale anche perché “i numeri delle vittime civili della repressione messa in atto dal regime siriano parlano chiaro“.

Qui un servizio sul massacro in Siria: per la crudezza delle immagini si consiglia la visione solo agli adulti

403

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Continua a leggere >>

Dom 05/02/2012 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici