Gli eventi più importanti del 2011 in 60 secondi: il video che spopola su Youtube

Gli eventi più importanti del 2011 in 60 secondi: il video che spopola su Youtube
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Quante cose sono successe in questo 2011 che ci stiamo per lasciare alle spalle? Ce lo ricorda un video che è stato pubblicato su Youtube e che in soli 60 secondi è riuscito a riassumere tutti gli avvenimenti importanti ai quali abbiamo assistito nei dodici mesi che ci apprestiamo a salutare. Un anno decisamente epocale, che verrà ricordato nei libri di storia che i nostri pronipoti studieranno, dal momento che tra catastrofi naturali, rivoluzioni, crisi e morti celebri, ne sono accadute davvero di tutti i colori. I fatti importanti di questo 2011 ci hanno segnato e segneranno anche le generazioni future. Purtroppo molto spesso nel male!

Se grazie alle ricerche degli utenti su Google abbiamo potuto vedere i fatti più importanti del 2011, ecco che ora un nuovo video ci svela, in pochissimi secondi, in un minuto tondo tondo, tutto quello al quale abbiamo assistito da gennaio a dicembre. Fatti di rilevanza epocale a livello internazionale, che verranno ricordati ancora a lungo, proprio per la loro importanza!

In questo filmato abbiamo davvero tutto: ci sono le rivolte nel nord dell’Africa, ma anche la morte di Osama Bin Laden e di Gheddafi. Non poteva assolutamente mancare il matrimonio del secolo, quello tra Kate Middleton e il Principe William (poveri Alberto di Monaco e Charlene Wittstock, ignorati a luglio e anche nel riassunto degli eventi dell’anno!).

Eventi storici e anche critici, come la crisi economica che stiamo vivendo a livello internazionale, senza dimenticare, ovviamente, le catastrofi naturali che, purtroppo, quest’anno hanno colpito duramente anche l’Italia, con i disastri della Liguria e della Toscana.

Vi sembra che manchi qualcosa? La caduta del governo Berlusconi non viene introdotta nel filmato: ma questa è una questione decisamente più nazionale, anche se decisamente importante viste le reazioni dei cittadini!

341

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mar 27/12/2011 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici