Choc negli States, marines urinano sui cadaveri dei talebani

Choc negli States, marines urinano sui cadaveri dei talebani
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

video choc marines talebani

Gli Stati Uniti sono di nuovo sotto choc. Il motivo √® un video che mostra alcuni marines mentre urinano su alcuni cadaveri di talebani. Le immagini hanno fatto il giro del web e per la loro gravit√† rischiano di far ripiombare gli USA in un nuovo incubo stile Abu Ghraib, il carcere iracheno dove nel 2004 alcuni militari hanno sottoposto a torture e sevizie i prigionieri, scovati tramite video e foto da loro stessi realizzati. Ora sul caso sta indagando l’Ncis, il servizio investigativo della marina, che sta accertando la veridicit√† del filmato. Nel frattempo si teme una nuova ondata di polemiche e reazioni, in particolare nel mondo musulmano, oltre a un danno enorme per l’immagine delle forze militari statunitensi.

Immediate le condanne e le prese di distanza. Il primo è stato il Concilio per le relazioni islamico-americane, ente che si occupa di diritti civili e del loro rispetto per la comunità musulmana negli States.

L’apparente profanazione dei corpi √® infatti contro il regolamento militare e le leggi internazionali sulla guerra, scrive il Concilio in una lettera inviata al segretario alla Difesa Leon Panetta.

Se verificate come autentiche, le immagini mettono in evidenza un comportamento assolutamente disdicevole di personale militare americano che potrebbe alla fine mettere in pericolo altri soldati e civili“, conclude la missiva.

Anche il Pentagono condanna con fermezza il video: le immagini si discostano dai valori fondamentali degli USA e “dal carattere dei Marines“.

Ecco il video: vista la crudezza delle immagini la visione è consigliata solo agli adulti

316

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Gio 12/01/2012 da in , , ,

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici